lunedì 26 gennaio 2015

Flussy Opp



La realtà ti diventa ogni giorno più eccitante.
Puoi prendere un treno in ritardo di 20' minuti perché assaltato da una quarantina di magrebini di seconda generazione diversamente paganti tra Modena e Bologna e arrivare 10' prima là in Romagna.
Pensa anche a quei sei o sette poliziotti ferroviari che avrebbero avuto un sabato sera così nojoso, finalmente hai potuto pagar loro un po' di piacevoli straordinari. E coloro che hanno perso le coincidenze sull'ultimo treno e hanno avuto gesti d'amore da chi li è dovuto andarli a prendere? Un viaggio di 40km d'affetto! E il controllore? Era un po' invidioso dell'emozionante e non unica occasione per quel collega minacciato violentemente da un altro magrebino diversamente pagante sulla linea che scarrozza il camminatore giù e su dai colli. E' tutto così movimentato ora!

Dopo aver studiato i flussi, scritto i numeri, le giuste parole e il valore della tua accoglienza con un bel corpo di carattere e su carta pergamena i signori Vendola, Bergoglio, D'Alema, Renzi, Boldrini, la Caritas e le cooperative biancoscafiste social hanno pensato anche a te.
Flussy Opp con glitter!
Il lucidatore sociale con glitter, ti porta scenari multiculturali esotici ed eccitanti anche sul tuo pulcioso treno, nel tuo pacifico e nojoso condominio Gescal, nelle tue vie. Anche nella versione al piombo per cristalli satirici.

Flussy Opp è il sultanato di Al Emil è direttamente a casa a km 0, in un istante sei a Al Sassuol e Al Modin per mille avventure mozzafiato.
Accoglili anche tu. Flussy Opp ti permette di essere tollerante e di essere amato e coccolato in multicolor.
Flussy Opp e paghi il biglietto, affitto, ospedale anche a loro, diventi generoso quasi senza accorgertene.
A breve, anche nuove carrozze in sostituzione di quelle prossimamente vandalizzate e incendiate nei nuovi treni aboliti.
Finalmente scenari da mille e una notte direttamente da sopra di te, accanto a te.
Non puoi rinunciare al flusso di opportunità, fantastiche ricchezze e risorse multiculturali lucidate con Flussy Opp, il nuovo brillantante con ManyColour+ ™ flussi multietnici con glitter per la tua vita.
In negozio, dalla tivù, in parrocchia, dal parlamento a soli 19990 dinari anche senza il tuo consenso, anche per te.

Aggiornamento: (fonte fornita da Francesco): disordini e danneggiamenti su più treni della linea emiliana fino all'indomani (qui Gazzetta di Modena).

97 commenti:

  1. Regionale veloce 2075 Piacenza (p. 18:52) - Ancona (a. 23:19), sabato 24 gennaio 2015

    RispondiElimina
  2. Una mattina
    mi son svegliato...
    O bella ciao bella ciao bella ciao ciao
    Una mattina
    mi sono svegliato...
    e ho trovato l'invasor

    La pazzia dilaga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non se buono, Lorenzo.
      Tu non sei capace d'amare.
      Sei così gretto e limitato.
      Gli invasori non sono mica quelli che invadono. Sono solo quelli là ma questi no.
      Questi sono chiamati diversamente migranti, diversamente paganti, diversamente religiosi.
      Tu non hai capito nulla.
      Quei ragazzi delle medie e superiori italiane nel sultanato di Al Emil, c'hanno disagio.
      Come è possibile che non possano esprimere la loro esuberanza, non possano esibire la loro moda, i loro furbofoni, le Nike etc. se li limiti al viaggiare creativamente sul treno in modo diversamente pagante?
      Come possono sfogare la loro energia, il loro contributo multiculturale se ti accenni all'invasore.
      Sei tu che invadi i loro diritti.
      Sei tu che invadi i loro portafogli con arroganti e xenofobe richieste di biglietti.
      Sei tu che non accogli i fratelli diversamente viaggianti e non ti rallegri per il loro slancio vitale, sai, con una società così che sta invecchiando, un po' di giovani con energia è quello che ci serve.
      Sei tu che neghi il diritto a quei poveri ragazzi , neghi loro il diritto alla mobilità senza se e senza ma.
      Tu invadi, con le tue pretese, il loro spazio islamico.
      Magari pretenderesti pure di salire sulla loro carrozza con la tua compagna senza velo.
      Sei solo un intollerante razzista invasore.

      O bella ciao bella ciao bella ciao ciao
      Una mattina
      mi sono svegliato...
      e ho trovato Lorenzo l'invasor

      Elimina
    2. Ah come vorrei essere libero di scrivere quello che davvero penso invece di dovermi limitare perché la Costituzione Più Bella Del Mondo garantisce la libertà di espressione solo ai compagnucci.

      Elimina
    3. Apro una parentesi OffTopic:
      Chi ha i soldi, dovrebbe comprare questo PC:
      https://www.crowdsupply.com/purism/librem-laptop

      E' un prodotto che vale la pena di raccomandare.

      Elimina
    4. grande lorenzo ad usare bella ciao !

      Elimina
  3. intanto gli arabi ed i cinesi, salvano il culo a molti lavoratori italiani, mentre la ex Fiat, che si è mangiata tanti soldi di
    italiani, salva il culo agli ammericani, compreso il suo e non paga neanche le tasse in italia. I problemi dell' italia
    sono gli italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per attenerci al fatto, la ghenga che ha assaltato il treno sabato non erano composta da italiani, ma da alcune decine di giovinastri magrebini cresciuti in Al Emil e più o meno infighettati per il sabato sera.

      > intanto gli arabi ed i cinesi, salvano il culo a molti lavoratori italiani

      Non ho capito bene cosa tu intenda.
      Per il momento ci sono centinaia di migliaia di lavoratori italiani che sono rimasti a casa per la concorrenza schiavile di cinesi qui e là e di arabi qui.
      Sul fatto che poi gli stessi si comprino pure la madre cinese o araba perché costa meno, contribuendo allo smantellamento dell'economia italiana, siamo d'accordo.

      Sicuramente nell'Italia in cui l'incultura della irresponsabililtà, dell'impunità dilaga da sempre, l'italia del "fesso chi onesto", questi campioni di civismo trovano il miglior sostrato per la loro crescita e proliferazioni.

      Ovviamente, l'assalto e i disordini di sabato sera erano dovuti alla Fiat, ai fascisti, ai razzisti, ai padroni, alla zia Franca.
      Certo.

      Elimina
    2. Siccome qui abbiamo a che fare con gente che oscilla continuamente tra sogno e realtà, tra passato e presente, intende che certe aziende, per esempio la acciaieria di Piombino, vengono rilevate da gruppi stranieri quando falliscono, a volte da gruppi cinesi o arabi (sorvolando sul fatto che non si sa chi siano gli azionisti).

      Questo ti dovrebbe anche insegnare quale sia la logica dietro il concetto di "lavoro".

      Elimina
    3. no, lorenzo, questo per dire, che gli italiani sono degli idioti...mentre noi facciamo del razzismo ecologico, come dice homo, poi il nostro governo svende l'accieria di terni, con proroghe su proroghe se non si accettano contratti capestro, dismissioni mentre la società svende a sua volta e passa alla spagna con con un una schiavitù del lavoratore.
      dunque per dire che l'eurabia o l'eurocina l'abbiamo permessa noi, nessun governo esente,lega zitta e grillo a fare solo da trombone.

      Elimina
    4. Se tu mi trovi "razzismo ecologico" in questo diario, ti prometto che rifaccio il viaggio nelle condizioni di sabato sera.

      Temo purtroppo che tu abbia una mente (anti)razzista e che quindi la provenienza e la cultura siano per te un criterio di valutazione pregiudiziale (anche positiva) importante.
      Ovviamente per un'(anti)razzista chi non lo è razzista.

      Infatti, come scrissi, come gli afroamericani adottano provocatoriamente l'appellativo di nigga / nigger per provocare, per scandalizzare, io mi appello, con gli (anti)razzisti come neorazzista xenofobo rozzo leghista.
      In altri contesti cambio, mi appello come comunista, ambientalista, etc. e ottengo reazioni altrettanto isteriche.

      Infatti questo ha l'utilità che rompe anche uno dei meccanismi della comunicazione manipolata: quando ci sono delle premesse, è la loro negazione che riporta al reale.
      In questi casi di fondamentalisti (anti)razzisti io non posso che dichiararmi neorazzista e xenofobo.
      Per lo meno crederanno di avere ragione almeno su una cosa, chissà se le loro menti si sblocchino e se sarà possibile arrivare ad un confronto razionale o almeno un po' razionale, su qualche base oggettiva.
      Impossibile direi.
      Qui tu trovi delle giustificazioni metafisiche per i test di egemonia violenta si sabato.
      Più o meno come le giustificazioni, le mille giustificazioni che si trovano sempre per gli stupratori.

      Elimina
    5. Tante parole per dire "chi vota PD è cretino".

      Elimina
    6. A margine, io verrei tanto che il vostro governo svendesse anzi regalasse le acciaierie. Purtroppo avviene l'esatto contrario, vedi qui:
      Salvare i Bambini

      Che poi è solo uno della montagna di paradossi sotto cui siamo sepolti.

      Elimina
    7. Mi sembra che tu stia semplificando.
      Il filomassmigrazionismo sìgobal è più evidente ideologicamente a sinistra.
      Ma gran parte dei cattolici sono filomassmigraazionisti.
      Il NCD si era dichiarato più volte contrario ai respingimenti e favorevole a certe immigrazioni di cui abbiamo (? chi? in quale modo?) bisogno.
      la destra liberista vede nelle migrazioni di massa una buona occasione di BAU. Più volte il settore edilizio ha espresso una ripresa della crescita della cementificazione (questo lo omettono) dovuta all'arrivo di milioni. Questi non sono mica compagni 99 posse, anzi , fanno parte di quell'ampia parte nazionalpopolare italica, destrorsa, fino all'area forconi (quelli che gli immigrati sono caccadiavoolo ma noi ci facciamo le case oppure ci lucriamo sulle cooperative, vedi fasci di Mafia Capitale).
      Le forze politiche che sono non contrarie se non addirittura favorevoli alle migrazioni di massa sono praticamente tutte ad eccezione della Lega.
      Crescitisti e natalisti hanno in simpatia la crescita antropica causata dalle migrazioni di massa.

      Non c'è alcuna cognizione né di quanto sia infausta e nefasta questa ripresa violenta della crescita e neppure di quanto sia pericolosa la balcanizzazione in atto.

      Fosse solo il PD il problema....

      Elimina
    8. UomoCoso ma sveglia!! Sant'iddio... Vai a vedere la storia del PD, chi l'ha costituito, come quando e perché.

      Sono vecchio, stanco e ormai sono rassegnato all'apocalisse, quindi non chiedermi di rifarti la storia repubblicana.

      Elimina
    9. Fosse solo il PD il problema. Bella cazzata, considerato che il PD è una idea astratta. Anche il triangolo non è un problema. Infatti io non ho scritto sopra "Il PD è cretino", io ho scritto "chi vota il PD è cretino".

      Il problema non è il PD, il problema sono i milioni di cretini che lo votano. Dove per "lo votano" si intende tutto un universo teorico e pratico da cui alla voce "storia repubblicana" perché il mondo non è iniziato 10 secondi orsono.

      Elimina
    10. E per prevenire l'obiezione tipica dell'elettore del PD, si, ci sono assassini, ladri, stupratori, spacciatori e chi più ne ha più ne metta, che non votano PD. Non fa nessuna differenza rispetto quanto scritto sopra ma pare che questa banalità rassicuri i cretini.

      Elimina
    11. Ahm be, allora se è solo votare il PD il problema, allora voterò SEL oppure l'UDC...

      Scusa, stamani Salvini cosa trombonava, a proposito della demenziale vittoria dei demagoghi di Tsipras? Ah, è ora di mandare a quel paese la CEE, l'euro, la Merkel (sono entrambi parafulmini per l'ira contro il presunto pareggio di bilancio).
      L'altro giorno a La Zanzara sentivo una leghista che trombonava di diritti pensionistici acquisiti.
      Mah.
      Fosse solo il PD il problema....

      Elimina
    12. se per questo pure la Le Pen si è mostrata entusiasta della vittoria di Syriza.

      di questa cosa ne scriverò stasera, ma anticipo una parte del mio pensiero.

      TSIPRAS non ha vinto in quanto partito di SINISTRA. anzi !

      Elimina
    13. UomoCoso ma lo fai apposta oppure proprio non ci arrivi?

      Il problema non è l'atto del votare, il problema è essere cretini. Milioni di cretini. Che sono rappresentati dal Partito dei Cretini Italiani, un nome glorioso che dovrebbe essere ripreso.

      Puoi votare anche Pincopalla ma siccome i pincopallidi saranno pochi, non potrai fare danni più di tanto. La dottoressa Boldrini non sarebbe dove si trova se avesse dovuto contare solo sui voti di SEL.

      Quello che "trombona" Salvini non mi riguarda, tantomeno quello che fa/dice "una leghista".

      Francesco, fai bene a portarti avanti. Quando verranno a pignorarci il conto corrente per essere solidali con la Grecia sotterrata definitivamente dalla "sinistra anzi", potrai dare la colpa alle "destre" e alle "politiche liberiste" (sotto mentite spoglie).

      Elimina
    14. Stamattina, mi son svegliato...
      O bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
      Stamattina mi son svegliato...

      È questo il fiore del partigiano...
      o bella, ciao bella, ciao bella, ciao, ciao, ciao
      È questo il fiore del partigiano
      morto per la libertà

      Invece era Goldman Sachs.

      Elimina
    15. A ridaje.
      Ci sono i cattolici che sono filomassmigrazionisti. Nono so come la pensino i cattolici della destra radicale, ma quelli sono lo zero virgola per mille.

      FI e NCD più volte hanno espresso l'importanza degli immigrati per la crescita: beh, questi venderebbero pure la figlia per una Porsche più grossa, non c'è da stupirsi.

      Il M5S è in fibrillazione demagogica massima e tace, argomento che non si può affrontare perché altrimenti si perdono i voti degli (ex) sinistri.

      D'altra parte molte leghisti hanno immigrati e badanti extracomunitari che possono pagare assai poco.

      Certamente la sinistra sì global e filomassmigrazionista è il massima apologeta della immigrazione senza se e senza ma, ma sui fatti, che contano non di meno, è in buona compagnia del centro e pure di parte della destra.

      Elimina
    16. Voglio concederti il dubbio quindi assumo che io scrivo e tu non leggi. L'alternativa sarebbe che tu voti PD.

      Se ti scrivo di fare una ricerchina e andare a vedere chi ha fondato il PD, quando, come e perché, c'è un motivo. Risponderebbe a tutte le tue obiezioni riguardo "cattolici", XYZ, HJW, PKJ, e qualsiasi altra cosa.

      Tra parentesi, ti sfugge il fatto epocale che Renzi ha definito il PD come "Partito-Nazione".

      Lo ripeto perché qui sono tutti ciechi e sordi e votano PD:

      IL PARTITO NAZIONE.

      E adesso vado a farmi una ecografia al fegato.

      Elimina
    17. sono d'accordo con Lorenzo e due...mi preoccupo sul serio.

      Elimina
  4. ma la fonte di questa notizia dove sta ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono salito su quel treno a Bologna Centrale a casini ancora in parte in corso.
      Il ritardo da 15' è salito a 20' (io avrei dovuto prendere quello 30' più tardi) è dovuto al fatto che poi a Bologna Centrale sono saliti altri giovinastri pachistano-magrebini diversamente paganti (alcuni di essi erano nella carrozza sulla quale ero salito) coi quali c'è stato un intervento della Polfer fino a che non sono scesi.
      Alla stazione in cui sono sceso un giovane italiano aveva raccontato che i casini erano iniziati a Modena quando una quarantina di "marocchini" avevano assaltato il treno volendo poi viaggiare senza il biglietto e mettendo in difficoltà il controllore.

      Elimina
    2. pachistano-magrebini ? 40 assieme ? ma sei sicuro di questa cosa o ti sei fatto prendere la mano dal tuo anti-islamismo ? una notizia così sarebbe andata sui giornali e non mi pare di aver letto nulla del genere....

      Elimina
    3. http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2015/01/25/news/atti-vandalici-su-treni-regionali-1.10736204

      forse una di queste ?

      Elimina
    4. > pachistano-magrebini

      La coppia di giovani saliti a BO C.le che opponeva resistenza alla polizia e nel gruppo di poltrone quasi contiguo al mio era composta da un magrebino e da uno con caratteristiche somatiche indu (non saprei dirti se pachistano o bengalese, immigrazione indiana a Bologna mi risulta quasi inesistente).

      Nel frattempo altri magrebini erano saliti anche sulla mia carrozza ma appena hanno visto la squadra polfer di sette o otto uomini sono ridiscesi subito.

      > 40 assieme ?
      Il treno era arrivato già a Bologna in ritardo proprio per i casini che erano successi prima, a partire da Modena. Io non so se la Polfer sia riuscita a farli scendere in una stazione intermedia, prima di Bologna.
      Quel viaggiatore parlava di 40 marocchini a Modena.

      Leggo l'articolo che hai segnalato.
      Ora ne sono certo.
      La mia sensazione era che i disordini avrebbero continuato. Una volta che la Polfer li ha fatti scendere da un convoglio sicuramente l'orda avrebbe tentato di salire su altri treni. Dunque quell'articolo conferma che i disordini si sono estesi a gran parte della linea emiliana e su più treni nell'arco del pomeriggio/sera.

      Anche a Bologna Centrale c'erano dei movimenti sbandati di gruppi di giovinastri magrebini. Per un attimo alcuni avevano attraversato il binario fino a mettersi sotto la carrozza su cui ero. Pensavo ad un tentativo di danneggiarla o di iniziare una sassaiola, un tentativo di fare qualcosa.
      C'era una pessima atmosfera, decisamente tesa.
      Io ero sul 2075.
      L'articolo segnala il 2064, un AN (p. 6:40) - AN (a. 11:05).
      Probabilmente la marmaglia teppista magrebina è riuscita a raggiungere il divertimentificio romagnolo e poi ha creato altri disordini al ritorno.

      Elimina
    5. > L'articolo segnala il 2064, un AN (p. 6:40) - AN (a. 11:05).
      -> L'articolo segnala il 2064, un AN (p. 6:40) - PC (a. 11:05).

      Scusate.

      Elimina
    6. questo avviene perchè questo è un paese sempre più orientato a non punire la cosiddetta "microcriminalità": furti semplici, teppismo da stadio, vandalismo, borseggi. se anche vieni preso non ti fai un giorno di carcere. il procuratore di Torino Maddalena a margine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario ha detto a Renzi e Orlando che lavorare sull'edilizia carceraria. tradotto: costruire più carceri e sbattere dentro i delinquenti. questo è un paese invece in cui se dici che Corona è un criminale (cosa che è vero) si alza un movimento di opinione in cuio addirittura si pretendono le scuse verso di lui (verso Corona, vedasi richiesta dell'ex lottacontinuista ora servo di Berlusconi Liguori nei confronti di Cruciani che così giustamente lo ha definito)

      Elimina
    7. Almeno metà della popolazione carceraria è di extracomunitari, se ricordo bene.
      Quindi sarebbe necessario imporre quanto prima di scontare la pena nei paesi di origine e con divieto definitivo di rientro (vedi punti 2 e 5 qui).

      La cronaca locale qui è zeppa di criminali diffusi, molto spesso alloctoni non solo che vengono arrestati più volte lo stesso giorno ma addirittura già "espulsi sulla carta con foglio di via".

      Ad esempio, anche il caso dello stupratore seriale senegalese clandestino è il caso di uno che era già stato condannato, con molteplici precedenti penali.

      Ho sottolineato l'orribile incultura dell'impunità, il perdonismo buonista diffusa, la cultura del "fesso chi onesto" in cui questa feccia di importazione cresce e prolifica indisturbata trovando sostegno e rinforzo ad ogni azione criminale.

      Ieri discutevo, dal punto di vista spirituale abbiamo una cultura marcia che ha rimosso l'ecologia del dolore, della repressione fino al valore della pena di morte. Abbiamo paura dei segni di dolenzia che ci dà quel molare sotto e ... guai a pensare al mal di denti. Usiamo l'aulin, non vogliamo assolutamente neppure pensare al dentista, a quella cosa barbara, incivile che è la chirurgia. Guai!

      Prego, Continuiamo pure così.
      Più impunità per tutti!

      Elimina
    8. può essere che sia come dici tu, ma solo perchè gli italiani si possono permettere un avvocato. non un buon avvocato, un avvocato qualunque.

      Elimina
    9. anche travaglio pro corona, per dire

      Elimina
    10. "può essere che sia come dici tu, ma solo perchè gli italiani si possono permettere un avvocato. non un buon avvocato, un avvocato qualunque."

      Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha...

      Fantastico, qui siamo a livelli professionali. Zelig ci fa le pippe.

      Elimina
    11. Sul treno di sabato l'avvocato sarebbe stato utile come un bel tomo o pure tutti e quattro del codice penale.
      Il problema è che sono stati lievizzati i reati diffusi.
      Hai carceri già cariche (e un documento del M5S documenta la pluriennale, folle, devastante antipolitica carceraria di destra, sinistra, sopra, centro e sotto) e tu fai entrare milioni di senz'arte ne parte che non possono mica evaporare.
      Allora delinquono.
      Delinquono in piccolo e capiscono che non subiscono alcuna pena, solo qualche trafila formale in questura.
      Vengono rinforzati nell'agire criminale.
      Poi c'è la presa di coscienza della forza numerica: puoi iniziare a testare la tua forza numerica con assalti collettivi, come successo sabato e domenica. Per i treni, come successo già in Francia, poi armati ai media, etc.

      Tutto che si sa, nulla di nuovo.
      A parte quelli che credono.
      Credono all'amore multicolor, all'abbiamo preso loro l'identià, è colpa della Fiat e altre stupidaggini del genere completamente avulse dalla realtà.

      Per i crimini diffusi non serve assolutamente un avvocato. Anche senza avvocato solo la scocciatura , al più, di passare, per alcuni dei giri d'azione, in questura.

      Hai presente una vascello colabrodo che sta giù imbarcando acqua e sulla quale arrembano centinaia di altre persone?
      Qualcuno osserva che una buona conduzione della cambusa o la disponibilità di un avvocato sarebbe meglio... ;)

      Elimina
    12. Lorenzo, com'è andata l'ecografia al fegato ? nessun problema mi auguro.

      nel frattempo mi sembra di capire che noi italiani siamo un popolo onestissimo. mannaggia agli extracomunitari che fanno le peggio nefandezze.....

      Elimina
    13. https://www.facebook.com/24Mattino/photos/a.194564823893863.56179.194205153929830/1036107779739559/?type=1&theater

      per dire, qui il povero italiano si è fatto 4 anni di carcere alla faccia della rumena che ci ha lasciato le penne.....

      Elimina
    14. Ecco bravo, nel tuo essere perfettamente rappresentato dal PD hai toccato il punto: quando gli Italiani sono andati come emigrati all'estero, trovandosi privi di risorse in un ambiente ostile, hanno tirato fuori il meglio e il peggio di quello che si erano portati dietro.

      Vedi alla voce "The Godfather".

      Allora il Francis americano avrà detto "mi sembra di capire che noi Americani siamo un popolo onestissimo bla bla".

      Senza rendersi conto, nella PD-Ità del ragionamento, che ogni tot persone c'è un delinquente, che è esattamente la ragione PER NON IMPORTARE I DELINQUENTI DEGLI ALTRI.

      E con una altra differenza, l'impatto di tot mafiosi italiani su una nazione piena di risorse, spazio libero e sottopopolata come gli USA è ben diverso dall'impatto che la stessa cosa avrebbe avuto in un paese privo di risorse e dove abitano SEI VOLTE più persone per chilometro quadrato come l'Italia.

      Poi oh, vota PD che vai bene. Civati propone un uomo nuovo come Presidente. Prodi. Io ci starei.

      Elimina
    15. Il partito nazione c'è anche in Crucconia con la porcata indegna della Große Koalition ovvero CDU und SPD (rispettivamente FI e PD tedeschi) che non è altro che la contiguità storica DC - PCI (ora cacca nazarenica R & B) sulla quale i numeri parlano chiaro

      "Nel ventennio 1948-1968 il parlamento approva 8.010 leggi. Un numero enorme. Il voto del Pci è stato favorevole
      o - al 62,8 per cento dei provvedimenti nella prima legislatura,
      o - al 77,3 nella seconda,
      o - all’88,6 nella terza,
      o - al 71,4 nella quarta.
      Le leggi di iniziativa parlamentare approvate provengono per più di un terzo dall’estrema sinistra.
      Carlo Cerbone, PCI, mezzo secolo di finta opposizione" (qui la pagina).

      Tu stesso lo hai indicato più volte con il termine di cattocomunismo.


      Francesco:
      Ancora, gli assalti di sabato NON sono stati opera di italiani ma di bande magrebine e, la cosa grave, di giovani in età "scuole superiori" che hanno quasi certamente studiato qui e che, secondo gli idioti dell'integrazione culturale e ste cagate qui, avendo studiato qui, dovrebbero essere integrati.

      La logica vuole, inoltre, che in un paese gravato di criminalità non si importino altre centinaia di migliaia di persone all'anno che non hanno altra prospettiva che delinquere oltre che all'evaporazione o al suicidio.

      A volte ti fai prendere dalla polemica e perdi la ragione.

      Elimina
    16. C'è anche un'altra falla evidente.
      Nessuno ha mai dato il permesso a 60 "ariani" di devastare un treno per via della superiorità della razza. Gli sarebbero spettati gli stessi calci nel culo. Solo che ogni babbo prende a calci in culo i figli suoi, non i figli degli altri. Dove per "altri" si intende gente che si è introdotta in Italia in violazione di tutte le leggi vigenti, grazie agli stessi che poi si propongono come gli alfieri della "legalità". Caso celeberrimo, l'ex ministro.

      Elimina
    17. per questo motivo UUIC verrà rinviato a giudizio a breve, quindi occhio a dare consigli che poi ti prende alla lettera

      Elimina
    18. Eppure a me sembra di scrivere in italiano.

      Elimina
    19. Ah, poi una aggiunta: quelli che "rinviano a giudizio" sono gli stessi tizi che appartengono ad una associazione organizzata per correnti da cui Renzi si deve guardare le spalle? Mi sa di si. Oh tempora o mores.

      Elimina
  5. Comunque Francesco, anche tu sei nei tuoi iperspazi politici.
    Tu devi smettere di andare in giro con la tua Audi e iniziare a vivere la realtà che non sia quella della media borghesia.
    Cazzo, inizia a prendere uno di 'sti regionali la sera, inizia a girare con una autobus in certe ore della città, a vivere la paura, a temere per la tua incolumità.
    E tu lo sai che io me ne fotto, ma sai che c'era un gruppo di gioviali compagne emiliane, che qui le donne si sono guadagnate il diritto da decenni il diritto di uscire e di girare da sole, che volevano scendere da quella carrozza, per la paura?
    I poliziotti le hanno dovute rassicurare più volte.

    Il problema è proprio che una parte rilevante del paese vive nel suo mondo ovattato per il momento ancora lontano dalla sirianizzazione in corso della società.
    Il PD, no il PCI, no la rumena, no il rom che ha salvato, l'italiano che ha rubato, sono poverini, abbiamo rubato l'identità, hanno il diritto alla borsa di Gucci, al mobolità senza se, senza ma, il capitallismo, la cee, le banche...

    Siete in osservazione di alcuni quadri mentre il museo sta andando a fuoco.
    Già.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che osservazione. Qui siamo dentro Matrix.

      Elimina
    2. e perchè devo vivere a cazzo UUIC ? dove sta scritto che devo prendere un trenoi di merda ? sei tu che hai deciso di vivere spartamente e te ne vanti uomo, senza riscaldamento, senza auto, ecologicamente, gasamente ecc....

      poi ti rendi conto che il mondo è merda e piscio e ti lamenti (poi è chiaro, te ne lamenti di più se sono maghrebini, ma il quindicenne che ti costerà il rinvio a giudizio mica era straniero, era italiano no ?)

      Elimina
    3. sabato sera a mia figlia mica le ho fatto prendere l'autobus..... io l'ho accompagnata, un altro genitore l'ha ripresa. io a 16 anni sfidavo le bande del sabato sera, che erano solo italiane 30 anni fa. w la media borghesia

      Elimina
    4. Ma tu non eri/saresti quello di "culturalmente di sinistra"? Ma la sinistra non è quella cosa che in qualche modo ha a cuore i problemi dei meno palancati, ad esempio di quelli che devono pigliare gli autobus invece dell'Audi o attraversare a piedi il quartiere di Al Habib a Al Milan la sera che non hanno i soldi per il taxi?
      Io non ho mai scritto su questo diario che sono "culturalmente panmixista".

      Il mondo sta diventando merda e piscia e ci sono sterminate masse di piccole menti scadenti che credono che sia un incredibile progresso e una meravigliosa opportunità e risorsa.
      Poi quando fai notare loro che c'è qualcosa che non torna nella loro teoria teorica ti appellano in modo vario.

      Comunque arrivano pure a voi, prima o poi.
      E poiché avete l'illusione di esserne fuori e siete meno spartani, non sarà molto gradevole.

      Io non ho nulla con la media borghesia, anzi, è la forza di un paese.
      Dico che se essa vive nella bambagia e in un mondo completamente artificiale, isolato, non avrà certamente la saggezza di prendere decisioni sensate.
      Insomma, un po' come la regina di Francia che dice di dare cornetti al popolo che ha fame.
      Poco saggio.

      Elimina
    5. Non ho detto Zelig?

      "Insomma, un po' come la regina di Francia che dice di dare cornetti al popolo che ha fame."

      Ti sei dimenticato il mio celeberrimo aforisma della regina che gioca alla mite pastorella.

      Elimina
    6. Sono equi e solidali col culo degli altri.

      Elimina
    7. Io sono un liberale di sinistra mica di rifondazione. Pazienza Lorenzo che mi conosce poco e di quel poco fa uso strumentale e partigiano, ma te uomo....

      Elimina
    8. Lorenzo sei Tu che vai alla coop

      Io vado all'esselunga

      Mai comprato un prodotto equo e solidale se non in offerta

      Elimina
    9. Ripeto la richiesta già formulata tempo fa: prego definire cosa essere "liberale di sinistra".

      Questa storia della Coop non la capisco, ripeto per l'ennesima volta che pago come e più che in un altro negozio quindi non vedo quale sia l'implicazione ideologica a comprare alla Coop invece che alla Esselunga.

      Elimina
    10. Cosa significa essere di destra e di sinistra io continuo a non capirlo.
      Mah.
      Hai gente che si dice di sinistra che viola continuamente ciò che in genere si pensa siano alcuni fondamenti ideologici, gente di destra che ha atteggiamenti di sinistra etc..

      Col tempo penso che De Benoist abbia sempre più ragione: è la morale dell'utilitarismo: credo questo finché mi conviene, poi posso negare, arrampicarmi sugli specchi, fare o anche pensare l'opposto di ciò che dic(ev)o.
      Più o meno agli antipodi dell'etica dell'onore.

      Elimina
    11. Cosa significa essere di destra e di sinistra io continuo a non capirlo.
      Mah.
      Hai gente che si dice di sinistra che viola continuamente ciò che in genere si pensa siano alcuni fondamenti ideologici, gente di destra che ha atteggiamenti di sinistra etc..

      Col tempo penso che De Benoist abbia sempre più ragione: è la morale dell'utilitarismo: credo questo finché mi conviene, poi posso negare, arrampicarmi sugli specchi, fare o anche pensare l'opposto di ciò che dic(ev)o.
      Più o meno agli antipodi dell'etica dell'onore.

      Elimina
    12. UomoCoso, essere di "destra" e di "sinistra" io lo capisco solo se vado a vedere la genesi storica dei due termini.

      Prego notare che questo non significa che il concetto abbia un senso, significa solo che seguo l'evoluzione del concetto dalla origine ai giorni nostri.

      Il tuo discorso sul "mi conviene" ha un ovvio difetto, cioè se può valere sul piano tattico, cioè quello che mi conviene adesso, non vale sul piano strategico, quello che mi converrà tra tot anni.

      Esempio: a me conviene prendere uno stipendietto dallo Stato per non fare niente di utile o niente del tutto. (tattico). Però dopo un po' lo Stato fallisce e io rimango senza nulla, con in più un debito da pagare. (strategico).

      Se saltiamo a piè pari la storia del termine "sinistra" e veniamo ai giorni nostri, vedi bene che il mantra "cattocomunista" è quello della "uguaglianza" e della "solidarietà".

      Sul piano tattico mi conviene affermare che siamo tutti uguali, quindi a tutti spetta un bombolone e che se io mangio un bombolone lo paga qualcun altro.

      Essendo il cattocomunista uno delle tre famose categorie, o non è in grado di capire sul piano strategico che il bombolone non si crea dal nulla e quindi distribuire bomboloni a tutti ha un costo, sia economico che in termini di risorse materiali, che prima o poi deve essere pagato.

      Se saltiamo a piè pari la storia della "destra", con tutti i distinguo che iniziano dicendo che la "destra" esiste solo per negazione della "sinistra" e finiscono con l'affermazione che in Italia la "destra" non esiste, il ragionamento è molto più semplice perché si fonda su criteri puramente egoistici.

      La variabile che a "destra" manca è il concetto di "collettivo". Torniamo sempre alla differenza tra ladro e sacerdote. Il ladro ruba per se, è auto-limitato sia dai propri interessi che dalle proprie possibilità fisiche. Diciamo che il ladro è come un falco che mangia i piccioni. Non può mangiarne più di tanti e comunque se i piccioni si diradano diventa difficile prenderli. Invece il sacerdote, sia perché non è vincolato alla "materia", sia perché ragiona in termini di collettivo, non ha limiti, ha il potere assoluto, compreso quello della auto-distruzione.

      Se consideri le conseguenze pratiche, vedrai che è facile. Certo poi ci sono i personaggi che vanno al centro sociale parcheggiando il mercedes a due isolati di distanza. Basta fare la tara.

      Elimina
  6. Ti lamenti, già è un miracolo che non hanno fatto saltare in aria il treno.
    Durante le feste di natale ho fatto la cazzata di farmi convincere a prendere il treno (per questioni di traffico), a una fermata entrano tre di 'sti marocchini/algerini, si capisce un cazzo da dove arrivano. Ubriachi marci, uno aveva in mano una bomboletta di vernice e con un'accendino s'è messo a urlare "ADESSO FACCIO SALTARE TUTTO!" Panico da paura, gente che urlava e scappava da tutte le parti! Treno bloccato fino all'arrivo dei carabinieri che li hanno trascinati giù non senza difficoltà, tra urla e minacce varie.
    Ma dove cazzo vogliamo andare con 'sta gente che sono indietro di cinque secoli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, D'Alema, Capanna o Francesco ti diranno che la soluzione è l'Audi o la Cheyenne per tutti, S. che hai rubato loro l'identità.
      I treni di merda vanno aboliti, tu schifoso è bene che perda e sia punito per la tua cultura, la tua identità.

      Elimina
    2. Alla domanda "dove vogliamo andare" si risponde in due modi:
      1. nelle riserve.
      2. meticciato, quando la figlia di Francesco verrà a casa col moroso magrebino, a lui verrà un coccolone ma la generazione successiva non avrà problemi col treno.

      Elimina
    3. mia figlia non andrà mai un maghrebino. voi siete della caritas al suo confronto

      Elimina
    4. Chi schifa compra, caro mio... dormi preoccupato.

      Elimina
    5. Ho raccontato questo aneddoto del treno perchè è l'ultimo in ordine cronologico, ma potrei elencarne anche altri. Poi che ci siano pure Italiani che si distinguono per non essere degli stinchi di santo nessuno lo discute, però adesso non vorrei tirare in ballo ancora argomenti triti e ritriti (tipo l'analisi della popolazione carceraria). Aggiungo solo che mi da fastidio l'arroganza e la prepotenza con cui spesso si atteggiano molti immigrati, magari in luoghi pubblici come un pronto soccorso o l'ufficio postale. Sono cose che a me preoccupano, perchè sono il chiaro segno che a molti di integrarsi non gli freghi niente, cercano solo lo scontro e la sopraffazione.

      Ci si augura di non dover assistere un domani a certi scenari apocalittici, però da un lato non mi dispiacerebbe vedere in giro la Boldrini a piedi perchè le hanno ritirato la patente, con il suo bel burka nuovo di pacca. Lo so, agli occhi degli pseudo intellettualoidi peace & love apparirò ignorante e superficialotto, ma a certa gente la "sottomissione" starebbe proprio bene.

      Elimina
    6. La sconclusionata e squinternata pseudo femminista antagonista del femminismo Boldrini, entra nei templi della regione monoteista più misogina velandosi.
      Insomma, le compagne hanno combattuto per l'aborto, per decidere e autodeterminarsi, per togliersi i veli di stoffa e mentali e questa orribile mestierante del potere se li rimette.
      Ma ella è femminista e di sinistra.
      Mah.

      Come diceva Marco Poli, le femministe antagoniste godranno massimamente quando avranno ottenuto il diritto al burqa.

      Siamo a questi livelli di "diversamente intelligenza",

      Non poca di questa marmaglia ha un rancore pazzesco per coloro che hanno invaso e non hanno alcuna intenzione di integrarsi.
      Infatti le bande di giovinastri nordafricani che ho visto sabato a Bologna Centrale sono magari bravi ragazzi che hanno frequentato le superiori o che le frequentano.
      Tutti integrati, eh!?
      Guarda caso solo maschi, perché le femmine, quelle devono stare a casa.
      Tanto per dire che orribile cultura maschilista e sessista che ci alleviamo in corpo.

      Elimina
  7. Il problema è che erano magrebini certo, non che ci sia stato un assalto al treno. Se fossero stati italiani sarebbe stato ovviamente diversissimo, il treno non avrebbe fatto ritardo, la polfer li avrebbe semplicemente accompagnati con delicatezza all'uscita e nessuno si sarebbe fatto male. Logico.
    Che poi, io sono pure d'accordo con Lorenzo che il fatto di avere criminalità in Italia non giustifica quella straniera, ma è il principio di sottolineare la provenienza geografica della criminalità che è stupido in partenza: italiani, magrebini o neozelandesi non cambia di una virgola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, basta vedere quello che si scatena sui treni dei tifosi tutte le settimane per andare a vedere una partita di calcio.

      Lì, addirittura servono i cordoni di polizia in assetto antisommossa, altro che controllore in carrozza.

      Ma la polizia, le devastazioni dei mezzi pubblici, i treni, le piazze, gli arredi urbani chi li paga? Paghiamo noi o pagano i tifosi ??

      Così, tanto per dire (e sempre senza voler assolutamente creare alibi per gli altri tipi di violenza qui descritti, sia chiaro!)

      Elimina
    2. x Alahambra:
      Meglio rispondere con l'Ironia.

      Dottore, dottore...
      Mi dica: cosa c'è?
      Ho preso Silver, Miciuz e Mao.
      Bene, mi fa piacere.
      Però...
      Mi dica.
      Ecco, Snopy. Mausi e Cet non hanno gradito molto. In effetti in tre giorni mi sono morti.
      Ma signora, Voi avete preso tre simpatici mici dal gattile e li avete messi in casa coi vostri tre criceti!?
      No, dottore, non è un problema il fatto che siano gatti. Cosa sarebbe cambiato, dottore, se avessi preso dei criceti carnivori?

      Che problema c'è, in effetti?
      Se fosse stato un assalto di islandesi? o di svizzeri?
      Se gli stupri delle donne yazide li avessero fatto dei danesi?

      "Fuori avanza lo stuolo dei zelanti dei diritti che volendo rifare il mondo più giusto e più che bello che mai [...] gravano l'esistente di una progressione infinita di codici e regolamentazioni, tutti a fin d'immenso bene, il cui unico risultato è una servitù tendente alla paralisi, alla rovina. [...] Diciamo con semplicità: cosa serve al leone e all'agnello per pascere insieme se non una corretta legislazione e una rete di servizi a sostegno?"

      Elimina
    3. Altro esempio alla cazzo di cane, per dirla con le psrole di Francesco.

      Elimina
    4. Nottebuia, quante volte ho sottolineato che in questo paese dilaga l'incultura buonisto-furbista dell'irresponsabilità, dell'impunità?

      E ancora una volta: perché si sono sempre considerati i mezzi pubblici come mezzi di trasporto per la feccia sociale? come inevitabile la loro devastazione?
      Questo è indicativo dell'ostilità di molti italiani alla cosa pubblica e mi stupisco qui come persone che hanno qualche strumento intellettuale, come Francesco che ha anche un padre ferroviere, usi il termine di treni di merda.
      Deve essere proprio vero che imborghesirsi ottunde le menti.

      Aggiungo ancora una volta che non è particolarmente intelligente una politica che aggiunge ai problemi nostri abbondanti innesti, a centinaia di migliaia,a milioni, di problemi simili o assai peggiori.
      Che logica ci sarebbe in questo?

      Elimina
    5. Infatti, a tesi alla cazzo, cosa vuoi che si risponda?
      Con una altra cazzata.
      Beh, almeno te ne sei resa in parte conto.

      Elimina
    6. Io da ragazzo mi recai in gita a Parigi con la mia classe del liceo. Salgono dei poliziotti e ci chiedono i documenti. Un mio amico glielo toglie di mano con fare provocatorio. Ci hanno tirato tutti giù dal treno, bagagli e tutto.

      Fast forward in questo secolo.
      Non ho mai visto una classe di magrebini allineata sulla banchina mentre viene perquisita dalla Polizia. Prego notare che i magrebini sono in Italia ILLEGALMENTE e che se la Legge avesse un senso qualsiasi o se lo Stato non fosse ormai una specie di Cuba all'acqua di rose, la Polizia dovrebbe girare coi furgoni per rimuovere i magrebini ed espellerli dai confini patrii. A no, scusate, ho usato una parolaccia.

      Elimina
    7. Lorenzo, giochiamo a capirci, che almeno tu leggi quello che uno scrive e non interpreti.
      Io prendo mezzi pubblici frequentemente, stracarichi di ragazzini, e non vedo alcun genere di differenza tra italiani e stranieri: la maleducazione e la mancanza di rispetto è la stessa medesima. Posto che il problema è questo, e non la provenienza geografica di chi fa lo strafottente, vediamo di punire tutti quelli che credono di poter fare il bello e il brutto invece di continuare a sottolineare il paese d'origine.
      Perchè io non ho mai visto neanche una classe di juventini (o sampdoriani, o rugbisti o quello che è) allineata su una banchina mentre viene perquisita.
      Aggiungo, tanto per chiarezza, che non sono contraria al rimpatrio. Sono contraria alla pericolosità di chi ragiona per slogan, da qualunque parte gli slogan siano.

      Elimina
    8. Io leggo , il fatto è che non c'è niente da capire. Tu mi vuoi vendere la tesi che i magrebini (termine convenzionale, potrebbero essere i peruviani o gli australiani) sono uguali a me se non migliori e quindi ha senso che vengano applicate le stesse regole a tutti.

      E' tutto falso.
      Primo, non siamo uguali manco per un @azzo.
      Secondo, siccome non siamo uguali, non ha senso applicare le stesse regole, in più quello che succede è che a me vengono applicate regole più restrittive solo perché io sono docile e loro no.

      Altro esempio: torno in caserma dall'ospedale militare di Verona, in divisa. Non faccio in tempo a timbrare il biglietto, per altro biglietto militare andata e ritorno caserma-ospedale, già vidimato all'andata. Sale il controllore, biglietti prego, manca il timbro, multa.

      Ripeto, multa a me, militare in divisa che torna in caserma dall'ospedale militare.

      Vedi se il controllore si permetterebbe di fare il ganassa col magrebino, se non spalleggiato da dieci poliziotti in tenuta antisommosa.

      Quindi balle, sono tutte balle.

      Elimina
    9. Ci sarebbe poi da aprire il pozzo nero di quello che succede nei kebab, negli spacci, nei capannoni, nelle sartorie, nei cantieri, eccetera eccetera. Certo, se guardi da Alpha Centauri è tutto uguale. La Agenzia delle Entrate tratta tutti allo stesso modo, idem lo INPS, i Vigili, eccetera.

      Come no.

      Elimina
    10. Però non diciamo sciocchezze per piacere.
      Tu militare in divisa hai preso una multa perchè non avevi fatto ciò che avresti dovuto fare. Punto. E' un fatto. Il resto sono ipotesi e hanno un valore decisamente relativo.
      Certo che il magrebino (termine convenzionale) non è uguale a te, è la tua (vostra?) pretesa di essere migliore perchè appartenente ad una nazione invece che ad un'altra a far acqua da tutte le parti.
      Allora cominciamo con il dare un significato alle parole: diverso non è un giudizio di merito, ma una constatazione della realtà. Peggiore invece è un giudizio di merito. E mi sta bene, mi sta benissimo, sono perfettamente d'accordo che sia nella natura delle cose. E sono pure d'accordo quando dici che il concetto di uguaglianza è fallimentare per come viene applicato (ma di questo ringrazia piuttosto i cugini francesi della Marsigliese).
      E' che poi se non valutiamo un individuo per le sue caratteristiche specifiche, per quello che è, per come si comporta, non ha alcun senso. Non ne ha perchè è una semplificazione ed una riduzione di responsabilità per tutti: per lui magrebino che essendo tale secondo il tuo principio non può comportarsi se non deliquendo, e anche per l'italiano che viene automaticamente innalzato e reso migliore (?) senza alcuno sforzo personale. Un'affermazione di fatalismo e di immobiità che francamente mi sembra proprio riduttivo, buono giusto per crogliolarsi in pensieri oziosi e capziosi

      Elimina
    11. No, tu fai finta di non capire che il controllore non va a chiedere il biglietto al magrebino perché non vuole rogne mentre viene a chiederlo a me perché sa che io gli rispondo educatamente.

      Sul dare una multa al militare in divisa è una cosa cosi fuori dal mondo che se non la capisci è solo l'ennesima prova che non siamo finiti, siamo stra-finiti. Tanto vale sdraiarsi per terra ed aspettare la morte.

      Elimina
    12. E sai cosa c'è? Mi annoia discutere coi pazzi.

      "E' che poi se non valutiamo un individuo per le sue caratteristiche specifiche, per quello che è, per come si comporta, non ha alcun senso."

      Se tu non fossi "fuori come un balcone", ti renderesti conto che una valutazione di questo tipo, posto che abbia senso, si può fare solo A POSTERIORI.

      Infatti è la logica della cittadinanza, se tu nasci da genitori italiani sei italiano. Per diventare italiano devi vivere tra gli Italiani (in Italia) per un certo numero di anni e se ti comporti bene, fai la richiesta e ti viene CONCESSA la cittadinanza.

      Nota bene, nel primo caso non c'è nessuna valutazione, Nel secondo caso si, A POSTERIORI.

      Elimina
    13. Allora ti rispondo che sarebbe una cosa fuori dal mondo se i militari in divisa si comportassero in modo tale da portare onore (quello di cui discutevi qualche post fa con l'Uomo) alla divisa stessa. Spesso e volentieri fanno peggio di quelli che la divisa non ce l'hanno, secondo la mia personale esperienza.
      Detto questo, e sempre secondo la mia personale esperienza di utente assidua di mezzi pubblici, a me il biglietto lo chiedono molto ma molto meno di quanto facciano con il magrebino. E ti dirò, a me lo chiedono gentilmente, a lui lo trattano come se avessero già deciso che il bilgietto non ce l'ha.
      Ti parlo della mia vita e di quello che vedo con i miei occhi, non di racconti riportati, libero poi di crederci o meno.

      Elimina
    14. > è la tua (vostra?) pretesa di essere migliore perchè appartenente ad una nazione invece che ad un'altra

      Il problema non è magrebino sì o italiano no.
      Questa è un giudizio
      Il problema è il magrebino con la cultura magrebina in un territorio, consuetudini e usi italiani oppure un italiano con cultura italiana in un territorio, consuetudini e usi tunisini o iracheni.
      Si capisce?

      Stabilire una superiorità di una cultura è arduo.
      Nonché – direbbero molti a sinistra – razzista.
      Nel momento poi in cui apologizzi una superiorità poi ti arroghi il diritto di andarla a imporre, a bombardarla coi droni e i centri commerciali, di assassinare i loro leader, a conquistarla con i ventri e le moschee.

      Invece il problema non sussiste in nessun modo se le civiltà convivono separate.
      Il problema è invece questa nefasta entropia sociale, l’orribile miscuglione sì global che nel frullatore sociale caccia di tutto e scarica un coacervo in cui mozziconi di sigaretta, ciocche di capelli, tappi di plastica, pezzi di cipolla marcia, olio esausto, feci di cane, brillantante per lavastoviglie, cartucce di toner esausto, PCB e ravanelli sono stati tritati e mescolati spacciandola come straordinaria opportunità, come multiculturalismo e altre stupidaggini del genere.

      Solo un pazzo potrebbe pensare di far convivere non uno e uno (e arriviamo anche e subito alla catalisi esplosiva della costipazione antropica) ma cinque vegani e cinque carnivori in uno stesso bilocale, condividendo pentole, treni, frigorifero, bilancio.

      Un demente applicherebbe le regole di cottura o conservazione per le cipolle ai ceci.
      Oppure ammetterebbe (a fatica) che hanno modi e lavorazioni e tempi diverse e poi li metterebbe comunque nella stessa pentola.

      Elimina
    15. UomoCoso, invece è proprio italiano si e magrebino no.

      Il magrebino non ha alcun diritto di entrare e tanto meno di stare in Italia, se non provvisto di un permesso rilasciato nel maghreb dalla abasciata Italiana.

      L'Italia è la patria degli Italiani non dei maghrebini, altrimenti si sarebbe chiamata Maghrebia.

      Cosi come la Francia è la terra dei Franchi.

      Se io vado in Francia mi considero ospite dei Francesi e mi aspetto che mi venga richiesto di comportarmi come un ospite in casa d'altri.

      Che qualcuno venga a casa mia e ne diventi il padrone e ne disponga a piacimento è un concetto che, oltre a non avere alcun fondamento giuridico, è paradossale e incomprensibile.

      Elimina
    16. Io prendo mezzi pubblici treni e autobus in orari critici nei quali persone molto spesso extracomunitari viaggiano senza titolo, osservo che spesso i controllori non passano.
      In effetti essi rischiano sempre più spesso l'incolumità personale.
      E come scrivevo in questa pagina, è successo la settimana scorsa ad un controllore della linea che prendo tutti i giorni, con una reazione da parte di un nord africano così violenta che anche quel tizio che conosco che ho visto più volte affrontare con una buona capacità queste situazioni ha dovuto chiamare i carabinieri.

      Il nordafricano è prima risalito poi si è dileguato, prima che arrivassero i carabinieri, con una rabbia veramente senza ragione e con minacce di morte al controllore.

      Elimina
    17. Lorenzo

      Penso che si capisse chiaramente quale è la mia tesi, ovvero che il Marocco è la terra dei marocchini e l'Italia è la terra degli italiani e che mettere insieme tutto e frullare non sia una scelta particolarmente intelligente.

      Io leggo sempre più frequente affermazioni sconclusionate e con un masochismo latente assolutamente stupefacente.
      Sradicamento dalla realtà tanto diffuso quanto grave (
      v. sotto commento di risposta a MKS).
      Mah.

      Elimina
    18. Ma si, UomoCoso, inutile perdere tempo tanto qui siamo di fronte all'ennesimo ribaltamento speculare. Ce ne vorrebbero di più di civilissimi maghrebini sui treni italiani, invece di quelle merdacce di Italiani. Anzi, tu sarebbe meglio che non ci andassi sul treno, che lo lasciassi ai civilissimi maghrebini che si sanno comportare. Mica come te, che sei individuo noto alla autorità giudiziaria.

      Elimina
  8. La realtà dei fatti è che a calpestare questa povera Italia fino al 2000 eravano già in 56.000.000 (che è uno sproposito), mentre solo quindici anni dopo a calpestarla siamo ben oltre 61.000.000 (che è uno sproposito maggiore e peggiore).

    Un'altra realtà dei fatti è che prima delle iniezioni di alterità pianificate e messe deliberatamente in atto dalle dirigenze sulla nostra pelle c'erano cento scriteriati nocivi, mentre ora ce ne sono seicento (numeri a caso, giusto per rendere l'idea).

    Un'altra realtà dei fatti è che in caso di contrasto, con uno scriteriato col quale hai una cultura in comune puoi anche tentare di risolvere una situazione critica con uno scambio di idee (a meno che sia un pazzo, ovviamente), mentre con uno scriteriato che segue schemi culturali estranei è molto più arduo se non impossibile farlo. Se poi è uno scriteriato razzista di novanta chili con un piccone in mano e tanta voglia di sentirsi un guerriero unto dal Signore, oppure un gruppo di scriteriati che si sentono conquistatori allora è ancora peggio.

    Senza contare la mano morbida, se non addirittura lo spalleggiamento, del quale questi energumeni (Italiani e forestieri, ma i forestieri un po' di più) godono da parte del sistema giudiziario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sarei decisamente maoista.
      Prenderei tutti questi con la testa per aria negli spazi multicolor, culturalmente a sinistra, , immigrazione è bello, terzomondisti, masochisti, antagonisti ai propri principi, svampiti, pecae&love, radical-scem, etc. e li costringerei a vivere nelle situazioni che hanno apologizzato e che apologizzano.
      Purtroppo, MrKeySmasher, noi abbiamo masse sempre più sradicate dal reale.
      Lo sradicamento dalla terra non è affatto solo a livello simbolico, archetipico. Qui abbiamo persone campate per aria, che credono le cose più assurde, abbiamo i migrazionisti panmixisti che girano in auto blu e ci tengono ad avere casa nei quartieri lontani dalle banlieue, gli assessori alla sanità che vanno nelle cliniche private, persone che mangiano la bistecca ma poi non vogliono la stalla o ci costruiscono sopra un outlet.

      Il sistema giudiziario è parte di questo paese, non è fatto da alieni con le antennine blu.

      Elimina
  9. (il commento precedente è in risposta ad Alahambra e Nottebuia)

    RispondiElimina
  10. io comunque non prendo più il treno, ma ogni tanto i mezzi pubblici sì (metro e autobus). tutta questa teppaglia organizzata non mi capita di vederla. ci saranno casi per carità, e credo non vadano in alcun modo giustificati. sai che io sono lontano anni luce dal giustificazionismo.

    credo però che ci sia un sistema di regole che garantisca impunità per tutti. qui si sottolinea, e tu sei l'autore del blog avendone quindi pieno diritto, la teppaglia maghrebina.

    ma l'esempio del calcio non è così peregrino. e qui parliamo al 99% di italiani. se mai ti capita di essere in un autogrill quando passa un pullmann di ultras vedrai cose pazzesche. nella migliore delle ipotesi la razzia dell'autogrill stesso. e non credo che vi sia più giustificazione considerando il fatto che parliamo di proprietà privata anzichè pubblica.

    e direi che è anche "umano" che un controllore cerchi di far rispettare le regole a me che sono un cittadino normale anzichè ad una banda di balordi. dove sta scritto che deve rimetterci il cranio o quanto meno rischiare ciò ?

    chi delinque va preso e sbattuto in galera. ma in galera ci vanno in pochi. e questa è una enorme responsabilità di qualunque governo sia succeduto in questi anni. amnistie, indulto e depenalizzazioni a gogò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Correzione, il delinquente italiano va sbattuto il galera, il delinquente straniero va espulso.

      Sempre per venire incontro all'elettore del PD specifico che chi nasce in Italia non è italiano e quindi va espulso, con tutto il carrozzone. Se invece ha la cittadinanza, allora si, galera.

      Un giorno il PD farà approvare il famoso "jus soli" che significa concedere la cittadinanza automaticamente a tutta la famiglia, quindi torneremo al caso della galera. Ma non ci saranno abbastanza galere.

      Elimina
    2. Invece faremo come in Francia, tanti bei ghetti, di quelli veri, dove la Polizia non entra e da dove ogni tanto emerge qualche aberrazione.

      Elimina
    3. Veramente quel treno (e quasi certamente gli altri assaltati e vandalizzati da sabato pomeriggio fino a domenica mattina) era un ghetto di italiani circondato da simpatici, esuberanti e vivaci giovani nordafricani.
      Finché ci saranno quei treni.
      Quando inizieranno ad esserci danni via via più pesanti, gli italiani che pagano il biglietto e le tasse smetteranno di prendere quei treni perché non vogliono viaggiare con ansia, patema d'animo, terrore e paura per la propria incolumità. Saranno treni in deficit e verranno tolti.
      Treni con sette o otto poliziotti a bordo in orario di straordinario è ovvio che non siano economicamente sostenibili.

      Quindi quella parte di italiani virtuosi che viaggiano e sostengono le ferrovie oppure che, semplicemente, non hanno i denari per muoversi con la loro auto privata, verrà ulteriormente punita.

      La prospettiva è quella di ghetti di europei nell'Arabia Europea.
      Già ora in molte aree d'Europa il diritto è esercitato da imam, le forze di polizia non possono entrare, le donne non velate subiscono molestie di ogni tipo, etc. .
      Le banlieue non è che saranno. Esse sono e da decenni.
      Forse non molti avranno notato che l'assalto ai treni è già da tempo una realtà in Francia (v. pagina del 3 feb 2'013 di Medo che è collegata anche nel testo di questa pagina).

      No, perché molti di voi negano, questi problemi non esistono o hanno le più creative giustificazioni.
      Alcuni usano il tempo futuro dell'indicativo.
      La distopia dell'Arabia Europea è già fra di voi ma molti negano.

      Elimina
    4. può essere che avremo questo scenario di semi-guerra. detto questo, quando si parla di "sicurezza", penso sempre che l'Italia del 2015 sia molto ma molto più sicura dell'Italia degli anni '70. a supporto di questa mia opinione il numero di omicidi, reati ecc..... d'altro canto negli anni '70 e '80 c'erano Br, Nar, Prima Linea, stragi, tossici ovunque, malviventi dalla pistola facile (io che ho avuto la "fortuna" di conoscere Vallanzasca di persona.....), mafia stragista e compagnia cantante.

      poi lo so cosa mi dite, quelli erano italiani questi sono "stranieri"...e vabbè, questo al sedicenne che veniva derubato da un tossico che impugnava la siringa non è che importasse granchè.....

      Elimina
    5. Sono allibito.

      Francesco il tuo commento è del tutto sconclusionato, psichedelico, sovrapponi presente e passato come se occupassero lo stesso spazio fisico, come se noi potessimo parlare col sedicenne degli anni '70 e chiedergli se gli importa degli immigrati nel 2015.

      Siamo veramente nell'iperspazio.

      Poi non sai quello che ti direi, infatti io ti dico che se l'Italia di oggi è migliore non è GRAZIE agli immigrati ma è NONOSTANTE gli mmigrati e tante altre sfighe che ci portiamo sulla schiena.

      CIoè, se il crimine è diminuito, pensa se non ci fossero tutti gli stranieri che delinquono e che affollano le galere (considerato che 80% dei reati rimane impunito). Infatti se gli immigrati fanno i "lavori che gli Italiani non vogliono fare", questo include la manovalanza malavitosa, mica solo la raccolta dei pomodori.

      Elimina
    6. e pazienza Lorenzo se sei allibito. sei tu l'unico intelligente in Italia d'altro canto. c'è anzi da stupirti che ancora non ti abbiano nominato comandante supremo della nazione

      Elimina
    7. Fortunatamente non sono l'unico e nemmeno il più intelligente.

      Sfortunatamente siamo in netta minoranza.
      Gli altri sono "di sinistra" e non distinguono passato, presente e futuro.

      Elimina
  11. http://video.corriere.it/i-vandali-sfasciano-treno/669dd8a2-a6f3-11e4-93fc-9b9679dd4aa0

    questi comunque non erano maghrebini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto, Francesco.
      Poi me l'ha segnalato _zzz (su Repubblica) e quindi tu.
      Grazie.
      Ecco, io come sono fatto, io temo sempre più di viaggiare sui treni.
      O finiscono male loro (e quindi io perché questo stato combatte coloro che si oppongono e combattono il degrado e la violenza molto più dei violenti), o finisco male io.
      Devo tornare su questo risultato della corruzione del paese che è concausa dello sfascio.
      E oltre alla merda nostrana ora importiamo pure quella alloctona.
      Molto intelligente!

      Elimina
  12. Vuoi dire che non sono parenti di questi?
    Il suk di San Donato

    Comunque è divertente che continuiamo a ripetere sempre lo stesso ciclo. Siccome esistono dei mentecatti italiani allora qualsiasi mentecatto del mondo ha cittadinanza italiana.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.